Salento, bellezza dei luoghi: quattro gioielli da non perdere

È risaputo che il Salento, situato nel Tacco dell’Italia, offre bellissime spiagge e località balneari, oltre a panorami mozzafiato. Un esempio è la città di Gallipoli, conosciuta come ‘la Perla dello Ionio’, che nel periodo estivo diventa la meta per eccellenza delle vacanze, soprattutto dei giovani che arrivano da ogni parte d’Italia e dall’estero. Vi giungono anche artisti famosi non solo per villeggiare, ma anche per tenere concerti e allietare con la loro musica le serate (meglio dire le notti) gallipoline. L’unica cosa che manca a Gallipoli d’estate è il silenzio: c’è traffico e movimento 24 ore su 24.

gallipoli

Ma il Salento non offre solo Gallipoli. Se volete ammirare un panorama suggestivo e i tuffi sono la vostra passione, potete recarvi presso la litoranea di Gagliano del Capo, precisamente sul Ponte Ciolo, che prende il nome dall’insenatura sulla quale sorge. Qui è possibile osservare una folta vegetazione a macchia mediterranea e una spiaggetta, dove le famiglie trascorrono le giornate estive facendo il bagno nelle acque cristalline. Dal ponte, alto 40 metri, spesso i giovani imprudentemente si cimentano in gare di tuffi, riprendendosi a vicenda per immortalare l’esperienza. A causa di alcuni incidenti che si sono verificati, alcuni anche gravi, solo ai professionisti, in possesso di adeguate attrezzature, è concessa l’autorizzazione di tuffarsi.

ciolo

Non lontano dal Ponte Ciolo, a circa 2 km da Castro Marina, c’è una delle grotte più famose d’Italia per le manifestazioni di carsismo costiero, ovvero la Grotta della Zinzulusa. Il nome deriva dal termine dialettale ‘zinzuli’ che significa ‘stracci’: le stalattiti che pendono dal soffitto danno al turista l’impressione di essere degli stracci appesi. All’interno della grotta c’è il Trabocchetto, un piccolo lago di acqua dolce dal colore indescrivibile.

zinzulusa

A 36 km da Lecce, invece, nella località di Porto Selvaggio, sorge un’altra scogliera alta 50 metri che permette a coloro che vi giungono di regalarsi spettacolari tuffi. Fra gli altri posti poco conosciuti del Salento c’è anche Torre dell’Orso, sulla neonata Costa della Poesia, a pochi chilometri da Otranto, che ha vinto la Bandiera Blu per la pulizia delle spiagge e per il mare limpido.

torreorso

Articolo originale: Noisiamofuturo.it

#SalentoCheBellezza – #InBeautySalentoTrusts – #Landfunding

Info e contatti su: www.salentochebellezza.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...